| HOME | CHI SIAMO | DOVE SIAMO | CONTATTI |
Facebook You tube komepet

AttivazioneMentale

Attivazione mentale

 

Oltre al soddisfacimento dei bisogni fisiologici, emotivi e sociali, il cane deve poter soddisfare dei bisogni cognitivi, cioè ha bisogno di usare la testa e di imparare cose nuove.
L’attivazione mentale nasce proprio con questo scopo. Essa consiste nel proporre al cane una serie di giochi da risolvere in piena autonomia. Può essere utile per cani che hanno una scarsa capacità di concentrazione, poca autonomia, insicuri, ma anche per soggetti iperattivi. Essa porta il cane a ragionare, a mantenere un atteggiamento calmo e concentrato e ad aumentare la capacità di attenzione. Le difficoltà incontrate nel risolvere i giochi che di volta in volta gli vengono presentati insegnano al cane a superare i momenti di stress causati dall’impossibilità di raggiungere immediatamente il proprio obiettivo, capacità che gli tornerà utile nella vita di tutti i giorni. Seguendo una corretta sequenza di presentazione dei giochi, che è estremamente individuale, il cane svilupperà sempre maggiori abilità.
Inoltre impara ad avere maggiore fiducia in sé stesso, aumenta la propria autostima e la sicurezza.
Oltre a ciò, viene migliorato e rafforzato il legame con il padrone.
Normalmente i cani non sono abituati ad intraprendere attività che li impegnano mentalmente, per cui questo tende a stancarli moltissimo, ma, a differenza di una corsa all’impazzata dietro una pallina, anziché alzare il livello emozionale, ciò li aiuta a trovare uno stato di appagamento.
Infatti, come detto all’inizio, la sola attività fisica spesso non sopperisce alle sue necessità, e in alcuni casi può persino essere controproducente.